Una vasta proprietà alle spalle del Sepolcro di Cecilia Metella apre i cancelli ai visitatori, che potranno ammirare il lato orientale del Monumento, normalmente non visibile dalla via Appia, e percepire così il Castrum Caetani nella sua interezza.


Massimo 30 persone.


Ore 10.30: via Appia antica 167, pochi metri dopo l’ingresso al sepolcro di Cecilia Metella, direzione fuori Roma.


Un luogo dal fascino unico, denso di storie. Cecilia Metella, figura femminile che, seppure titolare del sepolcro, ci sfugge, schiacciata dalla fama degli uomini della sua famiglia, grandi condottieri della Roma repubblicana. La personalità forte di Benedetto Caetani, salito al soglio pontificio con il nome di Bonifacio VIII, papa-simbolo del Medioevo, e il suo potente casato. Le grandi dinastie baronali come i Savelli, gli Orsini e i Colonna in continua lotta per la supremazia sulla Campagna romana. Le vaste tenute agricole sette-ottocentesche e la facoltosa famiglia Torlonia. Un lembo di territorio che ha fatto la storia di Roma attraverso i secoli.


Max 30 persone

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale aderisce all’iniziativa “Aperti per voi” del Touring Club Italiano aprendo al pubblico le porte del Palazzo della Farnesina. Al progetto, nato nel 2005 per far conoscere luoghi d’arte e cultura abitualmente chiusi o poco accessibili, ha aderito già da tempo il Palazzo del Quirinale. 
Grazie all’ausilio dei volontari del Touring Club, la Farnesina può ora organizzare aperture al pubblico con regolarità, l’ultimo venerdì di ogni mese (esclusi luglio e agosto). In questa pagina potrete prenotarvi per la visita di venerdì 27 aprile 2018.


Il sistema di prenotazione prevede la scelta fra tre percorsi alternativi:


1) Primo e secondo piano


il Novecento e gli anni Ottanta e Novanta


2) Primo e quarto piano


il Novecento, la storia del Palazzo della Farnesina, la galleria Sistema dedicata alle nuove generazioni e il design italiano


3) Primo piano, Unità di Crisi e macchine cifranti


il Novecento, la sala operativa dell’Unità di Crisi e la mostra Enigma, un viaggio tra la cifra e la storia


 


Il Palazzo della Farnesina


L’edificio che ospita il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale fu progettato dagli architetti Enrico Del Debbio, Arnaldo Foschini e Vittorio Ballio Morpurgo, e deve il suo nome di Farnesina agli antichi e preesistenti possedimenti della famiglia Farnese nell’area che lo ospita. Originariamente pensato come Palazzo del Littorio, l’edificio sarebbe dovuto sorgere sull’allora via dell’Impero, oggi dei Fori imperiali.


Dopo l’individuazione del sito definitivo nell’area del Foro Mussolini, oggi Foro Italico, nel 1940 l’edificio cambiò destinazione d’uso: spostato a sud l’asse di espansione della città moderna attraverso il progetto dell’E42, oggi EUR, il Palazzo della Farnesina venne destinato ad accogliere gli uffici del Ministero degli Affari Esteri, fino al 1922 ospitato nel Palazzo della Consulta e successivamente presso Palazzo Chigi.


Alla ripresa del cantiere dopo l’interruzione dei lavori causata dallo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, fu lo stesso Enrico Del Debbio a seguire i lavori di adattamento dell’edificio alla nuova sede, coinvolgendo numerosi artisti (Pietro Cascella, Amerigo Tot, Francesco Coccia e altri) che collaborarono nel ridisegnarne gli ambienti, fino all’insediamento ufficiale del Ministero degli Affari Esteri nel 1959.


In occasione di due concorsi nazionali, pubblicati nel 1965 e 1968 sulla Gazzetta Ufficiale, il Palazzo della Farnesina si arricchì inoltre di nuove opere di artisti quali Carla Accardi, Toti Scialoja, Gastone Novelli e Piero Dorazio, mentre la Sfera grande di Arnaldo Pomodoro, originariamente parte del padiglione italiano all’Esposizione Universale di Montréal nel 1967, venne sistemata sul piazzale antistante la Farnesina nel 1968.


La Collezione Farnesina


Nel 2000 venne istituita la raccolta d’arte contemporanea del Ministero, la Collezione Farnesina, che da allora annovera opere di particolare rilievo per la storia dell’arte italiana del Novecento in un allestimento che coinvolge attualmente i piani terra, primo, secondo e quarto dell’edificio, e in prospettiva l’intero palazzo.

In particolare, l’allestimento del piano nobile è dedicato ad alcuni tra i momenti più rappresentativi della storia dell’arte italiana del Novecento, da Mario Sironi ad Alberto Burri, dagli artisti del Gruppo Forma a Jannis Kounellis.


Al secondo piano del palazzo è rappresentata una selezione delle correnti attive negli anni ’80 e ’90, con opere, fra gli altri, di Ubaldo Bartolini, Bruno Ceccobelli, Giosetta Fioroni, Omar Galliani, Alberto Garutti, Felice Levini, Piero Pizzi Cannella, Grazia Varisco.


Al quarto piano sono allestite tre mostre: Architettura e arte italiana per il palazzo della Farnesina, con una selezione di riproduzioni dei disegni di Enrico Del Debbio e alcune fra le opere acquisite per concorso negli anni ’60; Sistema, che comprende una selezione di opere d’arte contemporanea italiana degli ultimi vent’anni, con un focus particolare sulle più giovani generazioni, e La Farnesina e il Compasso d’Oro, con una selezione di oggetti di design insigniti del premio Compasso d’Oro dal 1954 al 2015.


Al piano terreno infine, lo “spazio zero” ospita tra l’altro, a rotazione, alcune opere particolarmente significative allestite insieme agli stessi artisti: in questo momento vi si possono ammirare Love difference e Terzo paradiso di Michelangelo Pistoletto, e Materia prima di Fabrizio Plessi.


 


Enigma, un viaggio tra la cifra e la storia


Il percorso di visita si apre per la prima volta all’area delle comunicazioni protette. Sarà possibile infatti visionare il materiale crittografico storicamente utilizzato per le comunicazioni riservate e segrete dalla rete diplomatica italiana. L’esposizione consente di effettuare una passeggiata indiretta nella storia, dai cifrari manuali del Regno di Savoia agli apparati elettronici del secolo scorso, con rarissimi esemplari di macchine cifranti appartenenti alla collezione della Farnesina, tra cui la famosa ENIGMA, utilizzata dalle forze armate tedesche e italiane durante la Seconda Guerra mondiale. La visita include la visione di un documentario di Alberto Angela sulla storia della crittografia e sulla cifra al Ministero degli esteri, realizzato in occasione della prima apertura al pubblico di questo settore.


 


L’Unità di Crisi

L’Unità di Crisi è la struttura del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale che ha il compito di assistere i connazionali e tutelare gli interessi italiani all’estero in contesti a rischio. 
Posto alle dirette dipendenze del Segretario Generale dall’anno 2000, l’Ufficio agisce in stretto collegamento con gli Organi istituzionali dello Stato di volta in volta interessati, nonché con analoghe strutture di pronto intervento di altri Paesi partner, in particolare europei.
Operativa in ogni ora del giorno e delle notte, animata da una squadra di circa trenta funzionari, l’Unità di Crisi è una struttura snella e capace di reagire con tempestività alle situazioni di pericolo. Tutto il personale è polivalente ed addestrato con continuità alla gestione di ogni tipo di emergenza.
L’organizzazione interna dell’Ufficio è il riflesso di una delle sue principali caratteristiche: la massima flessibilità. Ciò consente di fornire risposte immediate che, unite ad una catena decisionale chiara e definita, assicurano univocità ed efficacia alle misure operative. Ogni intervento si basa su specifici protocolli d’azione elaborati per tempo d’intesa con l’intera Rete diplomatica italiana.
All’interno del Dicastero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, ma anche nel più vasto panorama della complessiva Pubblica Amministrazione italiana, l’Unità di Crisi è all’avanguardia quanto a disponibilità ed utilizzo quotidiano di strumenti di tecnologia avanzata.


La visita e l’accesso all’edificio


La durata della visita è di circa 90 minuti. Vi raccomandiamo di presentarvi all’ingresso 15 minuti prima dell’inizio dell’evento, muniti del documento d’identità usato per la registrazione. Non è previsto un servizio di guardaroba e non è possibile introdurre caschi, trolley e altre borse di grandi dimensioni.


Come raggiungerci


Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale 
Piazzale della Farnesina, 1 
00135 Roma


Metropolitana (linea A) fermata Ottaviano + autobus linea 32 direzione Stazione Saxa Rubra (fermata Ministero degli Affari Esteri)
Metropolitana (linea A) fermata Lepanto + autobus 301 direzione Grottarossa Istituto Asisium (fermata Lgt. M.llo Diaz)
Metropolitana (linea A) fermata Lepanto + autobus 280 direzione Mancini (fermata De Bosis / Stadio Tennis)


Capolinea autobus linee 168 e 628


Linee con fermate nelle adiacenze: 200, 301, 226, 188, 280


 

5° incontro “I Mercoledi della Psicologia Femminile”


La donna e l’uomo narcisista


In questo incontro parleremo delle sfaccettature del Narcisismo e delle caratteristiche delle donne “vittime” dell’uomo narcisista.


L’incontro ha la durata di un’ora.


Costo: 10 euro (riduzione del 20% a chi si iscrive all’intero ciclo di Incontri “i mercoledi della Psicologia Femminile”)


Prenotazione necessaria.


[email protected] cell. 333 6723056


DOMENICA 20 MAGGIO 2018 
Terza Edizione dell’evento “Vino e Arte che passione!”

L’evento: 
Una manifestazione nata con l’idea di riunire in un’unica spettacolare cornice le migliori aziende del vino italiano, coniugando le degustazioni a esclusive visite guidate alla scoperta di collezioni d’arte private.
VINO e ARTE si incontrano per un’esperienza unica ed esclusiva. 

La Location: 
Casino dell’Aurora Pallavicini, gioiello del barocco romano dei primi del 1600 ubicato sul colle del Quirinale, all’interno del prestigioso complesso architettonico di Palazzo Pallavicini Rospigliosi, un tempo sede delle grandiose Terme di Costantino, proprio di fronte al Quirinale.

Le case partecipanti per il WINE TASTING: 
All’iniziativa parteciperanno oltre 50 aziende vinicole, tutte rigorosamente selezionate. 




Dettagli e Biglietti: 


L’evento si svolgerà dalle ore 12:30 alle ore 20:30


Il prezzo del biglietto d’ingresso intero è di € 30,00 ed include: 



  • DEGUSTAZIONE OPEN DEI VINI DI TUTTE LE CASE PARTECIPANTI

  • CALICE IN OMAGGIO

  • VISITA GUIDATA AL CASINO DELL’AURORA PALLAVICINI


Acquistando il biglietto e dopo l’ingresso all’evento, inoltre, sarà possibile prenotarsi in via gratuita ad alcune degustazioni speciali a porte chiuse (posti limitati, ad esaurimento). 




Orari delle visite: 13:30 – 14:30 – 15:30 – 16:30 – 17:30 – 18:30 – 19:30


Per i Sommelier delle varie associazioni il biglietto d’ingresso è di € 18,00 

Accredito operatori: si dovranno accreditare previa autorizzazione presso: [email protected]com

Per gli addetti stampa: si dovranno accreditare previa autorizzazione presso: [email protected]

N.B. L’evento è rivolto a un pubblico adulto e non sono ammessi animali.

DRESS CODE CASUAL CHIC

Le Bal Surréaliste – Sabato una grande festa in un’atmosfera barocca condita con un tocco di surrealismo, distinta dalle maschere e dagli accessori che i partecipanti vorranno indossare per ricreare l’happening più follemente esclusivo del secolo. Siete tutti invitati nel vecchio teatro che del quartiere Parioli porta il suo nome. Una festa non adatta a chi non vuole mettersi in mostra e che non sa mettersi in gioco. 

Inserirsi in lista pour-facilité qui sull’evento (es: SalvadorDalì x4)
Dresscode obbligatorio ♠️♥️♦️♣️ Belli, eleganti, eccentrici, maschere sul volto. Truccatrice a disposizione e maschere acquistabili in loco per chi ne verrà sprovvisto.
Moodboard: https://lebalsurrealiste.tumblr.com

Ingresso dalle 22.30 – 3.00 
10 € in lista / in maschera
20 € area divanetti o tavoli (solo previa prenotazione via mail: [email protected])
Infoline: +39 333 995 1643 o [email protected]

❧ French Touch Electro Djset: Fabio Ottaviani – Kitsuné Records
❧ Dance acts – Francesca Cama e Les Parisiennes 
❧ Performances: Giuditta SinGonzalo MirabellaScarlett MartiniRoxy MelodyCreamy DolcevitaGli illustrissimi cicisbei & many others
❧ Make up: Alice Gentili
❧ Actors & Tayloring : MuaMe
❧ Other friends’ costumes: SiTenne

Liberamente ispirato all’evento organizzato da Madame Marie-Hélène Rothschild il 12 Dicembre 1972 a Château de Ferrières (alle porte di Parigi) a cui partecipò tutta l’élite del mondo di allora che riuscì a procurarsi l’invito. A queste feste non mancavano mai celebrità come Salvador Dalì, Audrey Hepburn, Andy Warhol, Frank Sinatra, Christian Dior, Orson Wells, Marilyn Monroe, Grace Kelly, Brigitte Bardot e Liz Taylor, insieme agli illuminati che governavano i mercati e i palazzi di potere. Su quegli inviti le parole eran scritte al contrario, leggibili soltanto utilizzando uno specchio, e dicevano semplicemente: ‘Cravatta nera, abiti lunghi, e teste surrealiste.’

Il Grilling Essential è il percorso per chi inizia da zero.
Per chi ha le idee confuse e vuole chiarirsele. Per chi non ha mai toccato un grill ma vorrebbe divertirsi a farlo quando ne ha voglia e modo. Per chi vuole raggiungere il porto sicuro navigando nel mare agitato dei vari tipi e modelli di dispositivi e accessori. Per chi non ne sa nulla e vuole iniziare a sapere tutto.
Il Grilling Essential è qualcosa che non c’era ma adesso c’è.
E’ interamente gratuito e si sviluppa in una sessione unica di circa 3 ore nelle quali il coach BBQ4All University spiegherà le basi per poter iniziare ad utilizzare senza paura un dispositivo Weber.
Durante la teoria si potranno fare degli assaggi dei piatti preparati dal coach.


Non è necessario alcun apporto da parte del corsista. A tutto il necessario pensiamo noi!


BONUS


Scarica l’ebook gratuito, I Segreti del Griller Gourmet 


 


Il corso richiede il raggiungimento del numero minimo complessivo di 20 iscritti. La conferma dell’evento avverrà all’indirizzo mail di registrazione a partire dal mezzogiorno del quarto giorno lavorativo antecedente.


In caso di mancata attivazione del corso provvederemo a comunicarlo tempestivamente.

Giovedì 19 aprile regalati una giornata speciale.


Partecipa all’evento organizzato da Purosangue – LONGEVITY RUN 


ISCRIZIONE GRATUITA


La longevità si conquista passo dopo passo, vieni a fare il check up e corri con noi.


Al  termine, ai partecipanti sarà rilasciata una scheda con i risultati delle valutazioni eseguite insieme a una serie di consigli e raccomandazioni per un corretto stile di vita.


PROGRAMMA: 


ore 10:00-19:00 LONGEVITY CHECK UP


ore 19:30-20:00 FITNESS


ore 20:00-21:30 ROMA RUNNING STYLE (a ritmo di musica) + COMBINATO CORSA/BICI (con rulli)


Un evento innovativo che varrà per tre!


ISCRIVITI e conserva il biglietto che ti darà diritto, dalle ore 17:00 fino ad esaurimento, di ritirare la T-shirt speciale dell’evento. 


T-shirt che ti chiediamo di indossare per avere così tutti lo stesso ‘Style’.


Il ritiro della T-shirt deve avvenire personalmente presentando, in formato digitale o cartaceo, il biglietto di iscrizione.


Per il check-up si consiglia la prenotazione [email protected]





Oggi ci caliamo tutti dalle mura del torrione più alto del Castello di Bracciano, visitiamo i camminamenti più esposti, guardiamo il cielo da vicinissimo.
Oggi faremo un’esperienza veramente adrenalinica alla portata di tutti, tra le mura di un monumento storico della Tuscia Laziale che sorge a picco su un lago meraviglioso.
Alla fine…nulla sarà più come prima!


Hai mai sognato di arrampicarti sulle mura di un antico castello? Da oggi puoi!
Questa attività è emozione allo stato puro come non l’avevi mai provata.
Un approfondito briefing tecnico ti preparerà per affrontare luoghi inaccessibili e severi.
Cosa c’è di più inaccessibile del torrione di un Castello?
No, non la parte superiore del torrione; noi ti porteremo dove nessuno è mai stato! Potrai scavalcare i merli del punto più elevato del Castello e scendere in corda fino al cortile alla base della fortezza. Sarai sospeso in una dimensione verticale, con tutti i sensi all’erta, con la possibilità di decidere la velocità di discesa, mentre gli scorci aerei dell’abitato di Bracciano si mescoleranno con la maestosità dell’omonimo lago, per regalarti un’esperienza e dei ricordi che non possono essere raccontati, ma solo vissuti. Una cosa possiamo garantirti senza tema di smentita: appena toccherai terra vorrai risalire per farlo ancora.


Durata: circa 3 ore


Orari: A richiesta tutta la giornata


A chi è rivolto: a chi vuole provare un’emozione unica; a chi vuole mettersi alla prova.


A partire da 8 anni. I bambini dagli 8 ai 12 anni saranno fatti scendere dagli operatori; Dai 12 anni in su i partecipanti potranno invece scendere in autonomia, dopo aver acquisito le tecniche di base durante il briefing tecnico.


Il biglietto include:
– accesso al castello
– briefing tecnico dettagliato per imparare l’utilizzo del discensore e della postura del corpo utilizzate in arrampicata e discesa in corda
– piccole discese di preparazione
– una discesa dal torrione principale del castello
– assicurazione RCT
– foto della giornata
– utilizzo del materiale tecnico certificato (casco, imbraco, corde, ecc.)


Parole chiave: adrenalina, sfida, superare i propri limiti, coraggio, emozione.


E’ possibile richiedere un private tour o un evento aziendale in esclusiva.


informazioni al +39 347 4207247

Un percorso paesaggistico-naturalistico per scoprire la natura incontaminata della Valle della Caffarella accompagnati dalla splendida luce della luna. Un naturalista ci guiderà alla scoperta dei suoni e delle tonalità della natura al crepuscolo che solo gli angoli più nascosti della Caffarella possono offrire.


Appuntamento h. 17,45: V. Appia Antica 60 presso Punto Informativo Appia Antica
Partenza: h. 18,00
Arrivo: V. Appia Antica 60 presso Punto Informativo Appia Antica
Durata: 2 ore
Costo: € 8.00 a persona
Distanza: 3 km a/r

Mezzi pubblici per raggiungere il punto di partenza: Bus 118 (Fermata Domine Quo Vadis)
Mezzi pubblici disponibili a fine visita: Bus 118 (Fermata Domine Quo Vadis)

Parcheggio: Si, su V. Appia Antica o parcheggio Via Tito Omboni
Accessibilità: strada asfaltata/sterrato


I biglietti acquistati non sono rimborsabili, è possibile cedere il proprio biglietto previa comunicazione della variazione del nominativo all’indirizzo mail: [email protected]
In caso di pioggia ed annullamento dell’attività sarà possibile utilizzare i biglietti per altre visite guidate presenti nel programma Primavera-Estate 2018

Il complesso dell’ex-Cartiera Latina


Ripercorrermo insieme le fasi storiche e produttive di questa interessante struttura industriale e ne visiteremo le diverse sale di produzione.
Dal Medioevo al XX secolo questo impianto produttivo ha visto l’alternarsi di varie tipologie di produzione. Dall’iniziale follatura della lana, al suo utilizzo per la disinfezione delle lane dei materassi durante la peste del 1656. Nell’800 cambia tipologia di “prodotto creato”: dalla macinazione della vallonea per la concia delle pelli, alla mortella per la preparazione di medicamenti fino ad arrivare alla macina dei colori per le fabbriche di ceramiche.
Dal 1900 e per i successivi quarant’anni l’impianto viene convertito nella cartiera per la produzione di carta per l’editoria e i suoi prodotti distribuiti in tutt’Italia.


Appuntamento: h. 11,00 – Via Appia Antica, 42
Durata: 1h
Info: [email protected]
Biglietti: Per partecipare è sufficiente possedere la carta amici del parco, chi non ne fosse in possesso può acquistare il ticket “Partecipazione/Carta Amici del Parco”


I biglietti acquistati non sono rimborsabili, è possibile cedere il proprio biglietto di ingresso previa comunicazione della variazione del nominativo all’indirizzo mail: [email protected]


 N.B. La visita si svolgerà anche in caso di pioggia trattandosi di una struttura completamente al chiuso.